Un San Valentino che non finisce mai

Un San Valentino che non finisce mai

Da poco è passato il 14 febbraio, San Valentino, il giorno dedicato a tutti gli innamorati, in cui fiori, cioccolatini e cuori rigorosamente rossi furoreggiano e diventano protagonisti, per conquistare, una volta in più, il cuore della propria dolce metà (o anche farlo capitolare per la prima volta!).

La letteratura di tutti i tempi ci ha sempre fatto sognare con storie appassionate e coppie innamoratissime, le cui vicende travagliate e struggenti hanno alimentato il nostro romanticismo e il desiderio di un amore eterno e bellissimo.

Esempi di tal genere ce ne sono mille, ma una coppia su tutte è diventata, negli anni, l’emblema dell’amore con la A maiuscola, quel legame che nemmeno il più crudele dei destini ha potuto distruggere: naturalmente, mi riferisco a Romeo e Giulietta, i due paladini di un amore puro e bellissimo che, dalla fine del XVI secolo, scioglie anche i cuori più cinici e insensibili. Chi, a Verona, non ha visitato la casa di Giulietta, fantasticando sull’amore, alla vista del mitico balcone da cui Giulietta sospirava e ai cui piedi Romeo era pronto a rinnegare le proprie origini, pur di non venir diviso dalla propria anima gemella?

Eppure la storia – la cui tragica trama è nota a tutti – non finisce qui: infatti, la vicenda travagliata tra la fanciulla Capuleti e il giovane Montecchi, fonte di sospiri ed emozioni per tutte le età, rivive, giorno dopo giorno, nelle migliaia di lettere indirizzate al “Club di Giulietta”, un’associazione volontaria, con sede a Verona, promotrice di eventi e attività culturali per perpetuare il mito della giovane innamorata, plasmata dalla poesia di Shakespeare.
A questo Club arrivano, via posta, mail e fax, ogni giorno le missive d’amore di migliaia di innamorati del mondo: chi parla di un amore appena sbocciato, chi di uno finito, chi dedica poesie, chi chiede consigli… Pensieri che, uno dopo l’altro, vengono letti dalle segretarie del Club, che, prontamente, rispondono, in tutte le lingue del mondo.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *